North East Custom, Un officina nata dalla passione per la meccanica e per l’estetica, che si fondono per creare motociclette uniche al mondo.

Storia di rumorosa passione

Non tutti possono capire cosa si prova. E’ una sensazione strana che quasi ti ubriaca di felicità. Gli occhi s’illuminano e tutto sembra perfetto. E’ quello che succede a Diego e Riccardo quando finalmente ammirano il frutto di ore ed ore di lavoro, vissute in uno stato misto di estasi e adrenalina, e sentono quel magico suono del motore della motocicletta che finalmente è pronta per esplorare il mondo. Diego e Riccardo Coppiello sono due fratelli di 30 e 25 anni che nonostante i cinque anni di età che li dividono sono da sempre accomunati da una passione: i motori, un mondo che li ha sempre affascinati e pian piano coinvolti. Tutto inizia quando Diego ha 12 anni e riceve dal nonno un motorino. Finalmente la voglia di correre e di provare quegli strani arnesi a motore si concretizza. Da qui seguono pomeriggi interi passati a correre con gli amici e a modificare i motori per farli andare sempre più veloci e la voglia di fare e sperimentare sempre di più. Riccardo intanto cresce e inevitabilmente segue il fratello in questa passione. Arriva poi il momento delle Vespe e con queste la sperimentazione avanza sia dal punto di vista meccanico che estetico. Tagliare, saldare, colorare…la voce si diffonde e iniziano ad arrivare gli amici e gli amici di amici che vogliono la Vespa “marchiata fratelli custom”. E’ l’ora delle superiori e Diego sceglie un istituto d’arte, mentre Riccardo un istituto tecnico a indirizzo termo-tecnico. Entrambi iniziano anche a lavorare in un’officina di preparazione di motori da corsa per go-kart e moto dove crescono e imparano. Nel frattempo, un amico di Diego, Matteo decide di seguire la passione di famiglia e dedicarsi alla motonautica. Inizia a partecipare alle gare nella categoria Osi400 e Diego lo accompagna aiutandolo a preparare i motori. Lavorano, imparano, si divertono. Anni passati tra i motori quindi, a casa, a lavoro, nelle gare; non importava quali, bastava fossero motori. Si voleva fare sempre di più, si voleva andare sempre più veloci. Finite le superiori, Diego sceglie la Scuola Italiana Design a Padova, e la passione per i motori e quella per l’estetica si intrecciano pian piano sempre di più. A un certo punto le Vespe non bastano più e arrivano le moto, e con loro la passione per il custom e i caferacer. Insieme passano ore e ore a guardare le moto e a pensare a ipotetiche modifiche. E’ una sorta di dipendenza che non li sazia mai. Finalmente nel 2014 riescono ad aprire la loro officina di special a Padova, un officina che è anche una famiglia, dove le moto sono pensate, costruite e curate come se fossero le loro.

Diego


Riki